Diventare babysitter: requisiti, formazione, certificazioni

0

Come diventare babysitter? Intendiamo, come svolgere la formazione necessaria, ottenere una qualifica e accreditarsi come professioniste in questa attività tanto delicata quanto importante. Sul web ci sono molte informazioni in proposito, anche piuttosto disorganizzate: vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Diventare babysitter: requisiti

La babysitter è universalmente riconosciuta come la figura professionale che si occupa della “cura dei bambini” in caso di assenza dei genitori: cura che può comprendere attività di intrattenimento, ludiche, prevenzione di infortuni, alimentazione, financo alcuni aspetti educativi.
Ecco dunque che per diventare una babysitter occorrono requisiti ben definiti. In particolare tra le caratteristiche personali non possono mancare:

  • empatia e predisposizione al lavoro con i più piccoli
  • pazienza
  • attenzione ai dettagli
  • capacità di ascolto
  • carattere tranquillo ma determinato

Al di là della formazione ricevuta, di cui parliamo più avanti, sono necessarie inoltre:

  • competenze relative alle attività ludiche
  • conoscenze relative all’alimentazione dei più piccoli
  • conoscenza dei protocolli di primo soccorso pediatrico

Diventare babysitter: la formazione

Non esiste un percorso di formazione universalmente riconosciuto per il lavoro di “babysitter” che offra una certificazione valida anche a livello internazionale. Esistono numerosi percorsi formativi organizzati sia da privati sia da istituzioni pubbliche come Comuni, ambiti territoriali, distretti di zona.
Chi ha alle spalle un percorso di studi nel settore educativo è avvantaggiato, vale a dire chi possiede uno tra questi diplomi e diplomi di laurea:

  • laurea in scienze della formazione primaria e/o in scienze dell’ed. con indirizzo nido e /o sc.
    dell’infanzia;
  • diploma di dirigente di comunità;
  • diploma dell’istituto tecnico per i servizi Sociali- indirizzo esperto in attività ludico espressive idoneo allo svolgimento dell’attività psico-pedagogica;
  • diploma o laurea, di insegnante o educatore della prima infanzia;
  • diploma di istituto d’istruzione superiore o diploma di laurea , ai sensi dell’art. 15 della L.R. n.
    32/90.

Ecco invece quali insegnamenti sono previsti in un percorso formativo tipico per babysitter:

  • pedagogia
  • primo soccorso pediatrico

Diventare babysitter: certificazione

Come abbiamo detto, non esiste una certificazione per “babysitter” riconosciuta a livello nazionale, esistono però percorsi formativi di tipo privato che permettono di acquisire le competenze necessarie per svolgere questo lavoro, eccone alcuni:

Autore

Redazione

La redazione di Lavoro e Carriere è composta da un team di web editor sempre aggiornati sui temi del mercato del lavoro e della formazione professionale.

Lascia un nuovo commento