Operatori turistici: al via una procedura pubblica nel Centro Italia

0

La Fondazione Arezzo Intour ricerca, tramite procedura a evidenza pubblica, OPERATORI TURISTICI da assumere a tempo indeterminato e da adibire alle seguenti attività:

A) supporto ai servizi turistici;

B) supporto all’attività di organizzazione di eventi e manifestazioni.

REQUISITI RICHIESTI

L’avviso è rivolto a coloro che abbiano cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea che siano a perfetta conoscenza della lingua italiana, parlata e scritta, e che siano in possesso dei seguenti requisiti:

– età non inferiore agli anni 18;

– godimento dei diritti civili e politici;

– non essere escluso dall’elettorato politico attivo;

– non aver riportato, viste le finalità della Fondazione, condanne per reati contro la

pubblica Amministrazione, contro il Patrimonio e contro la buona fede;

– assenza di cause di incompatibilità o inconferibilità di incarichi previsti dal D. Lgs. 39/2013.

Operatori turistici

OPERATORI TURISTICI – COME PRESENTARE LA CANDIDATURA

Il candidato interessato ad avanzare il proprio profilo dovrà accedere al sito www.arezzointour.it/lavora-con-noi, sotto la sezione “assunzioni a tempo indeterminato” premere sul bottone “proponi la tua candidatura”, indicare per quale posizione intende candidarsi e seguire la procedura stessa inserendo i documenti che saranno via via richiesti.

I candidati interessati dovranno far pervenire la candidatura inderogabilmente entro le ore 15,00 di lunedì 15 aprile 2019. I posti disponibili sono due.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per scaricare il bando e leggere nel dettaglio tutti i requisiti richiesti clicca qui.

Qualche informazione in più sulla Fondazione Arezzo Intour

Arezzo Intour è una fondazione in partecipazione senza scopo di lucro che nasce con l’obiettivo di essere una D.M.O. in gradi di gestire a 360° la destinazione turistica Arezzo. Socio fondatore e principale finanziatore è il Comune di Arezzo ma la fondazione è aperta anche a soci privati ed altri enti pubblici che possono partecipare alla governance e alle molteplici attività svolte.

L’ente si sostiene con il contributo del Comune di Arezzo, quello dei privati e con il riversamento della Tassa di Soggiorno che verrà impiegata in modo integrale (primo comune in Italia) in attività legate al turismo e alla cultura.

Autore

Lascia un nuovo commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.