Pensioni news oggi: riprende confronto su Ape e precoci

0

E’ prevista per il prossimo 12 settembre la ripresa del confronto tra Governo e parti sociali sulla flessibilità e la riforma pensionistica. L’esecutivo ha preso ancora tempo per riflettere sui provvedimenti da inserire nella Legge di Stabilità 2017, prima di sedere al tavolo della trattativa da cui dovranno uscire, quasi sicuramente, le decisioni definitive sull’anticipo pensionistico (Ape) e i precoci.

Per i sindacati un pacchetto che comprenda tutti i provvedimenti necessari a sanare le situazioni previdenziali di precoci, usuranti, incluso l’Ape, l’intervento sulle pensioni minime e i correttivi per i giovani che rientrano nel regime contributivo puro, supererebbe sicuramente i 2,5 miliardi di euro l’anno.

Il costo di un pacchetto in grado di soddisfare in parte il fronte sindacale vale almeno 2,5 miliardi di euro l’anno e ricomprenderebbe misure significative oltre all’APE, anche sulle carriere discontinue, precoci, usuranti, pensioni minime e correttivi per i giovani che ricadono nel contributivo puro oltre che una revisione delle aliquote di perequazione

Il Governo difficilmente potrà mettere in campo l’intera somma con la Legge di Stabilità 2017 e mentre pare assodata la decisione su Ape e precoci, con i sindacati saranno valutati i tempi entro cui realizzare gli altri provvedimenti.

Autore

Redazione

La redazione di Lavoro e Carriere è composta da un team di web editor sempre aggiornati sui temi del mercato del lavoro e della formazione professionale.

Lascia un nuovo commento