Lavoro: oltre 3mila posti a rischio in agricoltura dopo il terremoto

0

Sarebbero oltre 3300 i posti di lavoro a rischio in agricoltura a seguito del devastante terremoto del 24 agosto 2016 in Centro Italia. Il dato emerge da un primo bilancio elaborato dalla Coldiretti.

Oggi, nelle campagne di Amatrice, Coldiretti ha consegnato il primo modulo abitativo agricolo all’azienda Cavezzi Valeria, gravemente colpita dal sisma con la morte del figlio di 13 anni e la perdita di casa e stalla nella frazione di Roccapassa del comune reatino.

Le aziende agricole censite nell’area del sisma – precisa la Coldiretti – sono 1.894, di cui quasi il 35% (pari a 658 aziende) presenti nei territori perugini dell’Umbria, seguiti dalle Marche (582), dall’Abruzzo con 372 e dal Lazio con 282 aziende nel Reatino delle quali 181 ad Amatrice, le più danneggiate.

Foto: il centro di raccolta aiuti ai terremotati ad Amatrice – Alessandro Antonelli (Own work) [CC BY 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/3.0)], via Wikimedia Commons

Autore

Redazione

La redazione di Lavoro e Carriere è composta da un team di web editor sempre aggiornati sui temi del mercato del lavoro e della formazione professionale.

Lascia un nuovo commento