Assistenti di lingua italiana: il Ministero dell’Istruzione seleziona neolaureati

0

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) ha pubblicato un bando per la selezione di studenti interessati a svolgere un’esperienza lavorativa come assistenti di lingua italiana all’estero. I ragazzi dovranno affiancare i docenti di lingua italiana che insegnano presso le istituzioni scolastiche nei Paesi interessati dal bando.

Le selezioni sono rivolte a neolaureati a cui si richiede un impegno di circa 8 mesi in una scuola in una delle seguenti destinazioni: Austria, Belgio, Francia, Irlanda, Germania, Regno Unito e Spagna.

IL RUOLO

Gli assistenti di lingua svolgono la loro attività sotto la guida del docente di lingua italiana al quale sono affiancati nelle istituzioni scolastiche del Paese di destinazione.

Essi debbono operare con disponibilità e spirito di iniziativa, nella consapevolezza che la qualità del lavoro svolto può fornire un piccolo ma significativo contributo alla promozione e alla conoscenza della lingua e della cultura italiana nel Paese ospite.

In particolare, si richiede all’assistente un supporto didattico specifico per lo sviluppo delle competenze linguistico-comunicative riferite al parlato. Infatti, l’assistente deve dare priorità alle attività di comprensione/produzione/interazione orali non trascurando di trattare argomenti di cultura e civiltà secondo un approccio interculturale, utilizzando il più possibile documenti autentici, risorse digitali e strumenti tecnologici.

L’attività degli assistenti comporta, di regola, un impegno scolastico della durata di 12 ore settimanali sulla base di un compenso mensile definito dal Paese ospitante.

L’assistenza sanitaria è assicurata dal Paese in cui si svolge il servizio, secondo le leggi che disciplinano

i contratti di lavoro sul territorio nazionale all’estero.

Non è prevista la corresponsione di assegni familiari.

L’attività di assistente di lingua italiana all’estero non dà titolo a valutazioni ai fini giuridici ed economici, né in generale a trattamenti di carattere previdenziale.

Per la valutazione dei servizi prestati in qualità di “assistente di lingua”, sia da personale italiano in scuole estere sia da cittadini comunitari in scuole italiane, si rimanda alla normativa vigente al momento della prestazione del servizio

REQUISITI RICHIESTI

I requisiti di ammissione al bando prevedono:

cittadinanza italiana;

non aver compiuto trent’anni;

aver conseguito entro il termine di scadenza di presentazione della domanda un diploma di laurea specialistica/magistrale tra quelli indicati nel bando.

La scadenza per partecipare è fissata al 20 febbraio 2020. Per tutti i dettagli sul bando, visita la pagina del MIUR.

Assistenti di lingua

ASSISTENTI DI LINGUA ITALIANA – COME CANDIDARSI

Per candidarti per il ruolo di assistenti di lingua italiana CLICCA QUI.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per scaricare tutte le informazioni in merito alle selezioni per assistenti di lingua italiana clicca qui.

 

Autore

Avatar

Lascia un nuovo commento

15 − cinque =

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.