Quale lavoro per vostro figlio? Il calciatore!

0

No, non stiamo scherzando. L’argomento di questo articolo può sembrare insolito per Lavoro e Carriere, ma in realtà parliamo del futuro del nostro paese e degli squilibri che lo caratterizzano. Lo spunto ci viene dalla recente pubblicazione degli stipendi dei calciatori professionisti della serie A di calcio, stagione 2014-2015. Quanto guadagnano i calciatori italiani? Mediamente molto, anzi, troppo: vediamo insieme qualche numero significativo.

Il settimanale Panorama ha fatto un bellissimo lavoro, realizzando una scheda per ogni squadra di serie A, con tutti gli stipendi della rosa 2014-2015. Emergono parecchie differenze negli ingaggi tra le squadre di maggior blasone e quelle minori, ma in generale i calciatori italiani guadagnano molto: non si scende mai 70mila euro l’anno, mentre per le vette più alte occupate dalle “star” del pallone si parla di stipendi superiori al milione di euro.

Vediamo alcuni casi eclatanti, che potrete mostrare ai vostri figli appassionati di calcio mentre direte loro: “Non guardate le partite alla TV, andate al campetto ed allenatevi”. Nell’Atalanta c’è un solo giocatore che supera il milione di euro d’ingaggio, vale a dire Denis (1,2 mln), nel Cagliari nemmeno uno, così come nel Cesena, nel Chievo e nell’Empoli, società che ha il monte stipendi più basso della serie A 2014-2015 (11 milioni di euro).

Con la Fiorentina arriviamo già a toccare cifre importanti: Mario Gomez ha uno stipendio di 4,25 milioni l’anno e sopra il milione di euro ci sono anche Giuseppe Rossi (2,4), Aquilani (1,8), Richards (1,7), Borja Valero (1,4) ed altri dieci elementi (tutti stranieri) della rosa.

Nel Genoa solo Borriello è “milionario” (2 mln), mentre nell’Inter gli stipendi sono sopra il milione per quasi tutta la rosa, in cui primeggiano Vidic (3,2), Palacio (3,2), Hernanes (3), Guarin (2,8). La Juventus spende 119 milioni di euro per gli stipendi dei calciatori, il record della Serie A 2014-2015: i bianconeri meglio pagati sono Tevez (4,5), Buffon (4), Vidal (4), Pirlo (3,8), Llorente (3,5), Marchisio (3,5), Chiellini (3,5), Evrà (2,5), Barzagli (2,5), Liechtsteiner (2), Bonucci (2).

Nella Lazio spicca il solo Klose, con 2 milioni di ingaggio annuo, nel Milan ingaggi sopra i 2 milioni per almeno dieci giocatori tra cui gli italiani Montolivo, Destro, El Shaarawy e Pazzini, ma il “re” è Mexes con uno stipendio da 4 milioni. Nel Napoli il re è Higuain con 5, milioni di ingaggio mentre a Parma e Palermo nessun calciatore guadagna più di un milione di euro. A Roma lo scettro dello stipendio spetta a De Rossi (6,5 milioni), nella Samp a Et’o (2 milioni), nel Sassuolo a Berardi (1,1 milioni), nel Torino a Quagliarella (750mila euro), nell’Udinese a Di Natale (1,3 milioni), nel Verona a Toni (1 milione).

Siete ancora convinti che non valga la pena, per vostro figlio, tentare la strada del calcio professionistico?

photo credit: Arsenal vs Blackpool via photopin (license)

Autore

Redazione

La redazione di Lavoro e Carriere è composta da un team di web editor sempre aggiornati sui temi del mercato del lavoro e della formazione professionale.

Lascia un nuovo commento