Progetto Professionalità: aperto il bando 2015/2016

0

Per i giovani lombardi meritevoli è il momento di provare a concretizzare il proprio sogno lavorativo. Le iscrizioni al bando Progetto Professionalità “Ivano Becchi”, iniziativa annuale promossa dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia che finanzia opportunità di formazione personalizzate, proseguiranno fino al 16 novembre 2015. Per partecipare è sufficiente compilare la domanda on-line sul sito della Fondazione, nella sezione Progetto Professionalità.

Per candidarsi occorre avere un’età compresa tra i 18 e i 36 anni all’atto della domanda, risiedere o lavorare in Lombardia da almeno due anni, essere già inseriti nel mondo del lavoro o della ricerca, o avere all’attivo un’esperienza occupazionale (comprese forme di contratto atipiche, collaborazioni, tirocini formativi, stage curricolari effettuati durante il percorso universitario).

I vincitori potranno seguire percorsi pratico-lavorativi su misura, totalmente finanziati e gratuiti, all’interno di imprese, associazioni, istituti universitari o di ricerca, scuole e pubbliche amministrazioni, centri di eccellenza in Italia (fuori dal territorio lombardo) o all’estero per una durata massima di 6 mesi. Otterranno il finanziamento i 25 concorrenti che avranno presentato i progetti ritenuti più innovativi, coerenti ed attuabili dal Comitato di Gestione della Fondazione presieduto dal Professor Giorgio Goggi. Qualunque sia il settore lavorativo scelto, le carte fondamentali da mettere in gioco sono una forte motivazione, entusiasmo e solida preparazione di base.

Gli interessati possono avere informazioni sul bando e sulle esperienze dei partecipanti delle scorse edizioni consultando il sito della Fondazione Banca del Monte di Lombardia nella sezione “Progetto Professionalità”. Testimonianze ed esempi di percorso sono reperibili anche sui social-network, in particolare sulla pagina Facebook ufficiale.

Autore

Redazione

La redazione di Lavoro e Carriere è composta da un team di web editor sempre aggiornati sui temi del mercato del lavoro e della formazione professionale.

Lascia un nuovo commento