Possibilità per Architetti italiani emergenti di trascorrere sei mesi a Berlino

0

Possibilità per Architetti italiani emergenti di trascorrere sei mesi a Berlino

Il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MiBACT) – Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) – Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, bandiscono la prima edizione del “PREMIO BERLINO”: un programma sui temi del riuso e della rigenerazione urbana rivolto ad Architetti italiani emergenti.

logo_AAP

Ai vincitori verrà offerta la possibilità di trascorrere un periodo di sei mesi a Berlino, da ottobre 2017 a marzo 2018, al fine di approfondire professionalmente le tematiche inerenti il riuso e la rigenerazione urbana e partecipare ad attività culturali sui tali temi (incontri, dibattiti, seminari, tour urbani etc.).

Gli architetti vincitori parteciperanno inoltre alle attività culturali organizzate da ANCB The Aedes Metropolitan Laboratory e dall’IIC Berlino attraverso la presentazione dei propri lavori – al termine della Residenza- presso gli spazi dell’IIC.

Sarà inoltre affiancato ai vincitori un tutor con esperienza internazionale, residente a Berlino, nonché esperto della scena professionale locale.

Per la I edizione del “Premio Berlino” verranno assegnate, a giudizio insindacabile della Commissione, 2 BORSE DI STUDIO di 6 mesi che prevedono i seguenti benefici: un assegno mensile per vitto, alloggio e il rimborso spese prestazioni presso uno studio di architettura specializzato nei temi della rigenerazione urbana e sulle pratiche di recupero delle periferie urbane; un biglietto aereo A/R per Berlino dall’Italia e la copertura assicurativa per spese sanitarie, infortuni, incidenti.

Requisiti richiesti:

Essere cittadini italiani e residenti in Italia; essere nati dopo il 31 dicembre 1986; essere architetti operanti nel settore specifico del riuso e della rigenerazione; avere al loro attivo almeno un progetto realizzato di riuso o rigenerazione; avere un’ottima conoscenza della lingua inglese. La conoscenza del tedesco costituirà titolo preferenziale.

architetti

La domanda di partecipazione

Dovrà essere redatta sulla base del fac-simile in allegato al bando (Allegato A) e dovrà essere inviata, con i relativi allegati, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: “Premio Berlino”, Istituto Italiano di Cultura di Berlino, Hildebrandstraße, 2, 10785 Berlin, Germania, entro il 25 giugno 2017. Contestualmente all’invio per raccomandata, i candidati dovranno anticipare via email la sola domanda, senza allegati, all’indirizzo: [email protected].

Per ulteriori informazioni, consultare il bando ufficiale sul sito internet www.aap.beniculturali.it

Autore

Lascia un nuovo commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.