Ecco le aziende migliori per i giovani secondo Repubblicadeglistagisti.it

0

Le aziende migliori per i giovani? Sono quelle premiate ieri pomeriggio dalla Repubblica degli Stagisti testata online di riferimento per i giovani nel momento di passaggio dalla formazione al lavoro. Nel corso del suo evento annuale, “Best Stage”, il direttore della Repubblica degli Stagisti Eleonora Voltolina ha consegnato i premi alle aziende che si sono particolarmente distinte per alcuni aspetti della loro policy verso i giovani.

L’AwaRDS per il“miglior rimborso spese è andato quest’anno a Everis , che offre ai suoi stagisti una indennità mensile di 1000 euro al mese oltre a buoni pasto e notebook aziendale. Nel 2015 l’azienda ha attivato 85 stage su 531 dipendenti. «Fino all’anno scorso Everis prevedeva 730 euro, che era già un compenso di tutto rispetto: la premiamo perché adesso è passata a 1000 euro. E non fa nemmeno differenziazioni tra stage curriculari ed extracurriculari: vuol dire che quei 1000 euro al mese li ricevono anche gli stagisti curriculari, cioè studenti universitari, per i quali la legge non imporrebbe obbligo di compenso» ha detto Eleonora Voltolina nel consegnare il premio.

Everis fa una doppietta portandosi a casa anche uno degli AwaRDS per il “miglior tasso di assunzione post stage”. Qui le premiate sono tutte aziende che hanno superato il 90% di assunzioni post stage nel 2015.

«Bisogna tener conto che la media nazionale di assunzione post stage rilevata da Unioncamere è al di sotto del 13%, dunque fare 90% e oltre è un risultato straordinario – ha specificato Voltolina – Nel 2014 a raggiungere questo tasso così alto era stata una sola azienda, Everis appunto; mentre l’anno scorso erano state in due, Everis di nuovo e Spindox. Quest’anno, forse anche grazie all’effetto della ripresa economica e degli incentivi previsti dal governo per le assunzioni, ben 6 aziende ricevono questo premio!»

Il caso vuole che siano tutte, strettamente o in parte, società di consulenza: «Il settore si rivela essere estremamente dinamico dal punto di vista occupazionale – rileva Voltolina – e questo mi rende ancor più contenta della recente partnership sottoscritta tra la Repubblica degli Stagisti e Assoconsult».

Le altre aziende che hanno superato il 90% di tasso di assunzione post stage e dunque ricevuto l’AwaRDS 2016 per il miglior tasso di trasformazione di tirocini in contratti di lavoro sono Bip (209 stage attivati nel 2015 su 932 dipendenti), Marsh (53 stage su 767 dipendenti), Mercer (5 stage su 57 dipendenti), Spindox (60 stage su 417 dipendenti) e Assioma.net (7 stage su 132 dipendenti).

Ma non solo con lo stage vengono inseriti gli under 30. E l’AwaRDS per la “miglior performance di assunzioni dirette di giovani” premia quell’azienda che accanto al canale dello stage ha utilizzato di più anche le assunzioni senza il passaggio intermedio del tirocinio. «Vincono ex-aequo due società di consulenza, PwC ed EY» ha spiegato Eleonora Voltolina. In effetti sarebbe stato impossibile scegliere: EY, oltre ai 562 stage attivati nel 2015 (nel 71% trasformati in assunzione), nel 2015 ha assunto direttamente 477 giovani, di cui 287 con contratto di apprendistato e 70 direttamente a tempo indeterminato. Idem PwC che, accanto ai 583 stage attivati nel 2015, (nel 65% trasformati in assunzione) ha realizzato ulteriori 482 contratti senza passare attraverso lo stage , di cui 234 di apprendistato e 129 a tempo indeterminato.

Autore

Redazione

La redazione di Lavoro e Carriere è composta da un team di web editor sempre aggiornati sui temi del mercato del lavoro e della formazione professionale.

Lascia un nuovo commento