Comune di Varese, selezioni pubbliche per Ostetriche

0

L’Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi del comune di Varese ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di due posti di COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO, OSTETRICA, categoria D.

 

REQUISITI RICHIESTI

Oltre ai normali requisiti richiesti è necessario aver conseguito il Diploma di Ostetricia ed essere iscritti all’Albo professionale.

 

LA DOMANDA

 

La domanda, corredata della documentazione richiesta, va inviata entro le ore 12.00 del 19 aprile 2018, secondo le modalità specificate sul bando del concorso.

 

Comune di Varese

 

COMUNE DI VARESE – ULTERIORI INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio concorsi dell’ASST Sette  Laghi  presso “Ospedale  di  Circolo  e  Fondazione Macchi”, viale L. Borri, 57 – 21100 Varese, tel. 0332/278917 – 278918 – 278919.

 

COMUNE DI VARESE – IL BANDO

Per scaricare il bando clicca qui.

 

QUALCHE DETTAGLIO IN PIÙ SULLA STRUTTURA

L’Ospedale di Circolo di Varese ha una storia lunga 800 anni e ha continuato a crescere e a svilupparsi sino alla realizzazione del monoblocco, inaugurato nel marzo 2007. È una struttura ospedaliera riconosciuta di rilievo nazionale e ad alta specializzazione nel 1995.

Dal 1998 l’Ospedale è sede del triennio clinico (oltre che della Microbiologia e Biochimica clinica) della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università dell’Insubria istituita in quell’anno.

Precedentemente era stato sede dei corsi pareggiati della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Pavia (dal 1972) e della 2° Facoltà di Medicina e Chirurgia della stessa Università (dal 1990).

L’Ospedale offre tutte le specialità cliniche, eccetto quelle dell’area materno-infantile ubicate all’Ospedale Del Ponte di Varese, per un percorso di cura multidisciplinare, personale qualificato e disponibile, un ambiente gradevole ed accogliente.

A seguito della realizzazione del monoblocco, tutte le attività sono state interessate da un complesso processo di riorganizzazione, attualmente ancora in corso, la cui linea di indirizzo è quella di distinguere le sedi dedicate alle attività ambulatoriali da quelle riservate ai degenti.

 

Autore

Lascia un nuovo commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.