Coronavirus: la Sanità assume 20.000 persone per rafforzare il sistema sanitario

0

Al fine di far fronte all’emergenza Coronavirus e rafforzare il Servizio sanitario nazionale, è entrato in vigore il decreto legge che autorizza l’inserimento di circa ventimila risorse. Sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.62 del 09-03-2020 è on-line il decreto legge 9 marzo 2020, n. 14, recante ‘Disposizioni urgenti per il potenziamento del Servizio sanitario nazionale in relazione all’emergenza COVID-19’.

Le assunzioni effettuate saranno a tempo determinato e non avverranno tramite le tradizionali procedure con bando di concorso pubblico perché necessiterebbero di tempi d’attesa troppo lunghi.

Coronavirus

QUALI SONO LE FIGURE PROFESSIONALI CHE VERRANNO ASSUNTE

Ad essere inseriti saranno infermieri, medici, operatori socio sanitari, tecnici di laboratorio e altre figure necessarie per garantire l’assistenza sanitaria e incrementare i posti letto per la terapia intensiva e sub intensiva.

In particolare le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale sono autorizzate a reclutare le professioni sanitarie e medici specializzandi, iscritti all’ultimo e al penultimo anno di corso delle scuole di specializzazione, conferendo incarichi di lavoro autonomo, anche nella forma della collaborazione coordinata e continuativa, di durata non superiore a 6 mesi, prorogabili in base alle necessità legate all’emergenza COVID-19, fino al 2020.

Il periodo di attività svolto dai medici specializzandi sarà riconosciuto ai fini del ciclo di studi per il conseguimento del diploma di specializzazione.

Gli incarichi di lavoro, nell’ambito del piano assunzioni Coronavirus, possono essere conferiti anche ai laureati in Medicina e Chirurgia abilitati all’esercizio della professione medica e iscritti agli ordini professionali, compresi i cittadini stranieri.

Il provvedimento, inoltre, prevede la possibilità per le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano di conferire incarichi di lavoro autonomo, di durata non superiore a 6 mesi, ed entro il termine dello stato di emergenza, a personale medico e infermieristico collocato in quiescenza, anche se non iscritto all’albo professionale dato il collocamento a riposo, nel caso in cui non sia possibile reperire il personale necessario da assumere anche ricorrendo agli idonei in graduatorie in vigore.

EMERGENZA CORONAVIRUS – TUTTI I DETTAGLI DEL DECRETO

Per leggere tutte le informazioni sulle assunzioni in corso CLICCA QUI e scarica il testo del decreto ufficiale.

 

 

 

Autore

Avatar

Lascia un nuovo commento

quattro × due =

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.