Incentivare apprendistato e inserimento

0

Incentivare contratti di apprendistato e inserimento al lavoro per i giovani. E’ quanto chiede la Cisl al Governo per far fronte all’emergenza occupazione dei più giovani, proprio nel giorno in cui l’Istat ha certificato l’aumento del tasso di disoccupazione nella fascia di età fino ai 25 anni, salito alla cifra esorbitante del 31%. Il peggioramento complessivo della situazione del mercato del lavoro, con il tasso generale di disoccupazione salito all’8,9% ed in aumento per quasi tutte le categorie, desta forte preoccupazione.
“E’ necessario un intervento organico di sostegno alle assunzioni dei giovani, delle donne, degli over 50 e per il reimpiego dei lavoratori in cassa integrazione e dei disoccupati”, ha scritto in una nota diffusa alla stampa il segretario generale aggiunto della Cisl Giorgio Santini. “Si può fare valorizzando gli istituti esistenti, in primo luogo l’apprendistato, il contratto di inserimento, il part-time lungo, mettendo in campo ulteriori incentivi al loro utilizzo”, ha aggiunto il dirigente sindacale, ricordando inoltre che devono essere contrastati gli abusi che caratterizzano alcune forme di lavoro flessibile.

Autore

Redazione

La redazione di Lavoro e Carriere è composta da un team di web editor sempre aggiornati sui temi del mercato del lavoro e della formazione professionale.

Lascia un nuovo commento