Addetti al tracciamento Covid, la Protezione Civile recluta 2.000 persone

0

La Protezione Civile ha pubblicato un bando finalizzato all’assunzione di 2.000 risorse da inserire nel ruolo di ADDETTI AL TRACCIAMENTO COVID.

L’ordinanza n. 709 del 24 ottobre 2020 firmata dal Capo della Protezione Civile dispone che saranno reclutati su base regionale 2.000 figure che dovranno occuparsi di gestire i contatti dei casi di coronavirus.

QUALI SONO LE FIGURE RICHIESTE

  • 1500 OPERATORI SANITARI tra:

– medici abilitati non specializzati, infermieri, assistenti sanitari, tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, anche in quiescenza, in possesso dei relativi titoli abilitativi e regolarmente iscritti agli ordini professionali o albi professionali;

– studenti iscritti al terzo anno dei corsi di laurea triennali delle professioni sanitarie ed in regola con i crediti formativi universitari previsti dal relativo piano di studi;

  • 500 addetti ad attività amministrativa

di età compresa tra 18 e 30 anni, diplomati e in possesso della patente europea per il computer ECDL. Sarà data preferenza ai soggetti più giovani e, a parità di età, con figli.

Sono esclusi dalla selezione i dipendenti privati operanti nel settore sanitario e socio-sanitario

Gli studenti supporteranno gli operatori sanitari impiegati nel tracciamento dei contatti covid, mente gli amministrativi svolgeranno attività di data entry e altre mansioni a supporto delle strutture sanitarie.

CONTRATTO, COMPENSO E ORARIO DI LAVORO

Le risorse selezionate saranno ripartite tra le Regioni e le Province autonome e saranno assunte mediante incarichi di lavoro autonomo, anche di collaborazione coordinata e continuativa, di durata massima non superiore al 31 gennaio 2021. I contratti potranno essere prorogati in concomitanza con il perdurare dell’emergenza epidemiologica da covid-19 e del relativo stato di emergenza.

I medici, gli infermieri, gli assistenti sanitari, i tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro e gli addetti alle attività amministrative lavoreranno con orario pari a 35 ore settimanali, mentre gli studenti lavoreranno per 20 ore a settimana.

Il compenso orario per gli Addetti al tracciamento Covid è il seguente:

30 euro lordi per i medici;

26 euro lordi per infermieri, assistenti sanitari, tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro;

15 euro lordi per studenti e addetti alle attività amministrative.

addetti al tracciamento Covid

ADDETTI AL TRACCIAMENTO COVID – COME FARE DOMANDA

Sarà possibile partecipare alla selezione compilando il form, già disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile, fino alle ore 19.00 di oggi, 26 ottobre 2020. Per scaricare il testo dell’ordinanza con tutti i dettagli sulle figure e i requisiti richiesti CLICCA QUI.

Autore

Avatar

Lascia un nuovo commento

4 + 5 =

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.