Vigili del Fuoco, concorso pubblico per 20 posti

0

Il Ministero dell’Interno ha indetto un concorso pubblico, per esami, a 20 posti nella qualifica di VICE DIRETTORE del ruolo dei direttivi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Ai candidati appartenenti alle sottoelencate categorie, purché in possesso degli altri requisiti previsti dal presente bando, sono rispettivamente riservati:

a) il venti per cento dei posti al personale dei ruoli tecnico-operativi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine utile stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di partecipazione, abbia prestato tre anni di effettivo servizio nel ruolo degli ispettori e dei sostituti direttori antincendi, oltre al periodo di frequenza del corso di formazione di cui agli articoli 23 e 25 del citato decreto legislativo 217/2005, o abbia maturato un’anzianità di servizio di almeno sette anni se appartenente ad una qualifica inferiore a ispettore antincendi. È ammesso a fruire di tale riserva il personale che, nel triennio precedente la data di scadenza del termine utile stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione, non abbia riportato una sanzione disciplinare più grave della sanzione pecuniaria;

b) il dieci per cento dei posti al personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione della domanda di ammissione, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno sette anni e abbia effettuato non meno di duecento giorni di servizio; c) il dieci per cento dei posti a coloro che abbiano svolto per almeno dodici mesi, alla data di scadenza del termine utile stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione, il servizio civile nelle attività istituzionali del Corpo nazionale dei vigili del fuoco;

d) il due per cento dei posti agli ufficiali delle forze armate che abbiano terminato senza demerito, alla data di scadenza del termine utile stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione, la ferma biennale.

 

VIGILI DEL FUOCO – REQUISITI RICHIESTI

Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:

a) cittadinanza italiana;

b) godimento dei diritti politici;

c) età non superiore agli anni 35.

Non è soggetta ai limiti massimi di età la partecipazione al concorso del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco destinatario della riserva di cui all’art. 1, comma 2, lettera a); Il limite di età è fissato, invece, in trentasette anni per la partecipazione al concorso del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco appartenente ai ruoli tecnici, amministrativo-contabili e tecnico-informatici.

d) idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio;

e) possesso della laurea magistrale in ingegneria o architettura. I titoli di studio conseguiti all’estero presso università e istituti di istruzione universitaria sono considerati validi se sono stati dichiarati equivalenti a titoli universitari italiani e riconosciuti ai sensi della vigente normativa in materia;

f) possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione;

g) possesso delle qualità morali e di condotta.

Il requisito dell’idoneità psico-fisica ed attitudinale deve sussistere al momento degli accertamenti effettuati dalla Commissione medica e permanere fino alla data di immissione in ruolo.

 

VIGILI DEL FUOCO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata utilizzando la procedura informatica disponibile sul sito del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile all’indirizzo https://concorsi.vigilfuoco.it, La procedura di compilazione ed invio on line della domanda deve essere effettuata entro il 15 febbraio 2018.

 

Autore

Lascia un nuovo commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.