Operatori scolastici: accedi alla graduatoria entro il 27 giugno

0

È indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la formulazione di una graduatoria per assunzioni a tempo indeterminato e determinato di OPERATORI SCOLASTICI – categoria B – presso il Comune di Bologna.

PROFILO PROFESSIONALE

Gli operatori scolastici si occupano di attività a carattere tecnico manuale anche di tipo specialistico comportanti uso e manutenzione ordinaria di macchine, comportanti anche gravosità o disagio, ambienti, strumenti ed arnesi di lavoro con responsabilità di controllo e di risultati parziali rispetto a più ampi processi produttivi e amministrativi, con un adeguato grado di autonomia.

Attività che comportano il coordinamento e la collaborazione con gli altri lavoratori del servizio, la pulizia degli ambienti e loro pertinenze secondo procedure igienico sanitarie, allestimento della mensa e distribuzione dei pasti secondo procedure igienico sanitarie, il raccordo con i fornitori, la movimentazione di merci e documentazione, il rapporto con gli utenti (minori, genitori e utenti interni all’ente) anche ai fini di informazione e orientamento sul servizio.

In particolare l’attività comporta funzioni di:

– cura della persona (assistenza e cura ai bambini, compresa l’attività di cura dell’igiene personale e la sorveglianza, distribuzione pasti e allestimento mensa);

– cura delle relazioni delle informazioni e delle comunicazioni con particolare riguardo al rapporto con i genitori e alla collaborazione con gli insegnanti;

– cura e pulizia degli ambienti interni e esterni, degli arredi, del materiale educativo e scolastico e di allestimento – mantenimento del contesto educativo (scenario di gioco ed esperienza dei bambini);

– supporto alle attività terziarizzate.

Tali attività comportano anche la collaborazione con il personale docente nell’attività complessiva del servizio.

Apertura e chiusura degli ambienti di lavoro e controllo degli accessi e delle pertinenze.

Funzioni di collaborazione incluse quelle a supporto di disabili.

Utilizzo per funzioni di elaborazione e di comunicazione di base degli strumenti tecnologici ed informatici in

dotazione al servizio.

REQUISITI RICHIESTI

Al concorso possono partecipare coloro che, oltre ad avere assolto l’obbligo scolastico, risultino in possesso di:

A) Titoli di studio inerenti l’ambito socio-educativo/scolastico, conseguiti presso istituti professionali quali:

  • Operatore dei servizi sociali
  • Assistente all’infanzia
  • Tecnico dei servizi sociali
  • Dirigente di comunità
  • Assistente di comunità infantile
  • Servizi per la sanità e l’assistenza sociale

oppure

B) attestato professionale, con esame finale, rilasciato o riconosciuto dalle Regioni inerente l’ambito socioeducativo/scolastico

oppure

C) esperienza professionale di almeno 180 giorni in qualità di Operatore/Collaboratore presso nidi d’infanzia, scuole dell’infanzia, altri servizi educativi/scolastici per l’infanzia (0-6 anni) o scuola primaria

TITOLI DI STUDIO CONSEGUITI ALL’ESTERO

A) Se un titolo di studio estero è dichiarato ai fini dell’ammissione al concorso è necessario essere in possesso:

– del documento di riconoscimento di equipollenza del titolo di studio

oppure

– della richiesta di equiparazione del titolo di studio ai sensi dall’art.38 del D.Lgs.165/2001

REQUISITI GENERALI DI AMMISSIONE

Oltre ai titoli specifici di ammissione, i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti soggettivi generali:

I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana OPPURE cittadinanza di stati appartenenti all’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana OPPURE cittadinanza di paesi terzi e in una delle condizioni di cui all’art. 38 del D.Lgs. 165/2001, come modificato dall’art. 7 della L.97/2013 (esempio: permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, status di rifugiato, o essere familiare, con diritto di soggiorno, di cittadino UE) con adeguata conoscenza della lingua italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo;
  • idoneità fisica all’impiego. Si precisa che potrà essere accertata la compatibilità con le mansioni e i compiti specifici attribuiti al profilo professionale da conferire, con particolare riferimento alla salvaguardia dell’incolumità del bambino;
  • inesistenza di provvedimenti, presso una Pubblica Amministrazione, di destituzione o dispensa dall’impiego o di licenziamento a seguito di procedimento disciplinare o di decadenza a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti;
  • insussistenza di condanne penali, procedimenti penali pendenti o misure di sicurezza o prevenzione che impediscano, ai sensi della normativa vigente, la costituzione di rapporti di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  • non essere stati licenziati da una pubblica Amministrazione per non superamento del periodo di prova per il medesimo profilo messo a selezione;
  • assenza di condanne penali rilevanti per il posto da ricoprire ed in particolare assenza di condanne per i reati di cui agli articoli 600-bis, 600-ter, 600-quater, 600-quinquies e 609-undecies del codice penale, ovvero l’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori.

operatori scolastici

OPERATORI SCOLASTICI – COME FARE LA DOMANDA

La domanda di ammissione deve essere presentata esclusivamente in via telematica, compilando il modulo entro le ore 12 del 27 GIUGNO 2022.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per scaricare il bando per OPERATORI SCOLASTICI CLICCA QUI.

Autore

Avatar

Lascia un nuovo commento

2 − due =

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.