Ministero degli Affari Esteri, sedici incarichi di collaborazione

0

È indetta la procedura di selezione comparativa, per titoli e colloquio, per il conferimento di 16 INCARICHI DI COLLABORAZIONE A ESPERTI di elevata qualificazione e comprovata esperienza nel settore dei beni culturali, del turismo e dei viaggi delle radici, da svolgersi presso il Ministero degli Affari Esteri nell’ambito delle attività della Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le politiche migratorie connesse al Progetto “Il turismo delle radici – Una strategia integrata per la ripresa del settore del turismo nell’Italia post covid-19”, nel periodo tra ottobre 2022 ed ottobre 2025.

SEDI DI LAVORO

Gli esperti selezionati dal Ministero degli Affari Esteri saranno così distribuiti sui territori regionali e svolgeranno la loro prestazione nell’ambito territoriale di competenza:

  • – N. 1 nella Regione Abruzzo;
  • – N. 1 nella Regione Basilicata;
  • – N. 1 nella Regione Calabria;
  • – N. 1 nella Regione Campania;
  • – N. 1 nella Regione Emilia Romagna;
  • – N. 1 nella Regione Friuli Venezia Giulia;
  • – N. 1 nella Regione Lazio;
  • – N. 1 nelle Regioni Liguria e Toscana;
  • – N. 1 nella Regione Lombardia;
  • – N. 1 nelle Regioni Marche e Umbria;
  • – N. 1 nella Regione Molise;
  • – N. 1 nella Regioni Piemonte e Val d’Aosta;
  • – N. 1 nella Regione Puglia;
  • – N. 1 nella Regione Sardegna;
  • – N. 1 nella Regione Sicilia;
  • – N. 1 nella Province autonome di Trento e di Bolzano e nella Regione Veneto.

DURATA DELL’INCARICO

L’incarico avrà una durata di 12 mesi prorogabili fino ad un massimo di 36 mesi, salvo eventuali ulteriori proroghe finalizzate al completamento del Progetto che si siano rese necessarie per sopraggiunte circostanze eccezionali, che verranno accertate dalla DGIT in concerto con il Ministero della Cultura.

REQUISITI RICHIESTI

In aggiunta ai requisiti previsti dall’art. 2 del D.M. 14 ottobre 2021 del Ministro per la Pubblica Amministrazione, sono richiesti i seguenti ulteriori requisiti:

a) conoscenza e padronanza della lingua italiana;

b) insussistenza di cause limitative della propria capacità di sottoscrivere contratti con la pubblica amministrazione e/o cause di incompatibilità al conferimento di incarichi liberoprofessionali;

c) insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interessi rispetto all’incarico da svolgere;

d) Laurea magistrale o equiparate (o titoli stranieri equivalenti o equipollenti):

cicli unici 5 anni:

LMG/01 Giurisprudenza

LMR/02 Conservazione e Restauro dei Beni Culturali

cicli biennali magistrali:

LM-1 Antropologia Culturale ed Etnologia

LM-3 Architettura del Paesaggio

LM-4 Architettura e Ingegneria Edile-Architettura

LM-5 Archivistica e Biblioteconomia

LM-10 Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali

LM-11 Conservazione e Restauro dei Beni Culturali

LM-16 Finanza

LM-31 Ingegneria Gestionale

LM-35 Ingegneria per L’ambiente e il Territorio

LM-37 Lingue e Letterature Moderne Europee e Americane

LM-38 Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale

LM-48 Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale

LM-49 Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici

LM-52 Relazioni Internazionali

LM-56 Scienze dell’economia

LM-59 Scienze della Comunicazione Pubblica, d’impresa e Pubblicità

LM-62 Scienze della Politica

LM-63 Scienze delle Pubbliche Amministrazioni

LM-65 Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale

LM-73 Scienze e Tecnologie Forestali ed Ambientali

LM-75 Scienze e Tecnologie per l’ambiente e il Territorio

LM-76 Scienze Economiche per l’ambiente e la Cultura

LM-77 Scienze Economico-Aziendali

LM-80 Scienze Geografiche

LM-81 Scienze per la Cooperazione allo Sviluppo

LM-84 Scienze Storiche

LM-87 Servizio Sociale e Politiche Sociali

LM-88 Sociologia e Ricerca Sociale

LM-89 Storia dell’arte

LM-90 Studi Europei

LM-92 Teorie della Comunicazione

e) Conoscenza della lingua inglese;

f) Esperienza anche non continuativa in attività di gestione di progetti in materia di beni culturali o turismo, che abbiano comunque coinvolto le comunità di italiani all’estero;

g) Esperienza anche non continuativa nel settore della contabilità e/o dell’amministrazione;

h) Esperienza anche non continuativa in attività di coordinamento di gruppi di lavoro costituiti da un minimo di cinque persone;

i) Esperienza anche non continuativa nella gestione di progetti che coinvolgono amministrazioni pubbliche situate nella Regione prescelta per la candidatura;

La somma dei periodi di esperienza relativi ai requisiti sopraelencati dovrà complessivamente raggiungere almeno i cinque anni.

Il candidato selezionato dovrà dare immediata disponibilità ad assumere l’incarico ed essere disponibile ad effettuare trasferte in Italia e all’estero, nonché comunicare la Partita IVA per le procedure preliminari alla stipula del contratto di lavoro.

Ministero degli Affari Esteri

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI – COME FARE DOMANDA

ENTRO IL 22 AGOSTO 2022 i soggetti interessati in possesso dei requisiti richiesti possono aderire all’Avviso pubblico promosso dal Ministero degli Affari Esteri e pubblicato sul portale inPA (https://www.inpa.gov.it), previa registrazione sul portale stesso.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per scaricare il bando promosso da Ministero degli Affari Esteri CLICCA QUI.

Autore

Avatar

Lascia un nuovo commento

13 + otto =

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.