Accedi alle graduatorie per lavorare negli uffici del Comune di Milano

0

Il Comune di Milano ha indetto selezioni pubbliche, per titoli ed esami, per la formazione di due graduatorie da utilizzare per assunzioni a tempo determinato. I profili ricercati, da impiegare nell’ambito degli interventi finanziati dal piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e dal fondo nazionale complementare al PNRR, sono i seguenti:

  • a) ISTRUTTORI DEI SERVIZI TECNICI – Categoria C – Posizione Economica 1;
  • b) ISTRUTTORI DIRETTIVI DEI SERVIZI TECNICI – Categoria D – Posizione Economica 1.

REQUISITI RICHIESTI PER ENTRAMBI I PROFILI

Possono partecipare alla selezione i candidati che, alla data di scadenza del bando, sono in possesso dei seguenti requisiti:

1) cittadinanza italiana o di altro stato appartenente all’Unione Europea o di paesi terzi, secondo i contenuti dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono dichiarare di avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana, che si intende accertata mediante l’espletamento delle prove d’esame;

2) età non inferiore agli anni diciotto e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo d’ufficio;

3) godimento dei diritti civili e politici;

4) non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per i reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;

5) non avere riportato condanna definitiva per i delitti non colposi di cui al libro II, titoli IX, XI, XII e XIII del Codice Penale, per la quale non sia intervenuta la riabilitazione e non avere riportato sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori;

6) non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;

7) non essere stati licenziati per mancato superamento del periodo di prova per il medesimo profilo messo a selezione dal Comune di Milano;

8) non essere stati destituiti o licenziati dal Comune di Milano, salvo il caso in cui il licenziamento sia intervenuto a seguito di procedura di collocamento in disponibilità o di mobilità collettiva, secondo la normativa vigente;

9) non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’articolo 127, primo comma, lettera d), del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con DPR n. 3/1957 e ai sensi delle corrispondenti disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti;

10) non avere limitazioni fisiche allo svolgimento delle attività;

11) per i candidati di sesso maschile: avere una regolare posizione nei riguardi degli obblighi militari di leva ovvero non essere tenuti all’assolvimento di tale obbligo a seguito dell’entrata in vigore della Legge di sospensione del servizio militare obbligatorio;

REQUISITI RICHIESTI AGLI ISTRUTTORI DEI SERVIZI TECNICI

  • Diploma di Tecnico Costruzioni e Territorio (ex Geometra) oppure Diploma di Perito Industriale in edilizia rilasciato da Istituti riconosciuti a norma dell’ordinamento scolastico dello Stato.

Può essere ammesso alla selezione un candidato non in possesso del Diploma di Tecnico Costruzioni e Territorio (ex Geometra) purché sia in possesso di uno dei sottoelencati titoli di studio:

  • Diploma di Laurea in Architettura o in Ingegneria Civile o Ingegneria Edile o Ingegneria EdileArchitettura o Ingegneria per l’Ambiente e il territorio o Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale (vecchio ordinamento).

REQUISITI RICHIESTI AGLI ISTRUTTORI DIRETTIVI DEI SERVIZI TECNICI

  • Diploma di Laurea (DL) conseguito con il vecchio ordinamento universitario ovvero Laurea Triennale di primo livello/Specialistica/Magistrale (L/LS/LM) conseguita con il nuovo ordinamento universitario in: Architettura o Ingegneria

ovvero

  • Laurea Specialistica (LS) – DM 509/99 – o Laurea Magistrale (LM) – DM 270/04 – equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale del 9 luglio 2009 a uno dei Diplomi di Laurea del vecchio ordinamento sopraindicati;

ovvero

  • Diploma di Laurea (DL) equipollente a uno dei Diplomi di Laurea del vecchio ordinamento sopraindicati ai sensi della normativa vigente.

comune di milano

COMUNE DI MILANO – COME FARE DOMANDA

Le domande possono essere inoltrate entro le ore 12.00 del 13 LUGLIO 2022, compilando l’apposito modulo elettronico sulla piattaforma digitale alla quale si accede attraverso il seguente percorso: www.comune.milano.it – Amministrazione Trasparente – Bandi di concorso – Selezioni aperte – Selezioni.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per scaricare i bandi CLICCA QUI.

 

Autore

Avatar

Lascia un nuovo commento

due × 4 =

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.