Assistenti asili nido, un concorso per assegnare 25 posti a tempo indeterminato

0

La Direzione Sviluppo del Personale e Formazione del comune di Genova bandisce un concorso pubblico per titoli ed esami per l’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di 25 ASSISTENTI ASILI NIDO – categoria C, posizione economica C.1.

Attraverso la presente selezione, il Comune si propone di individuare ed acquisire Assistenti Asili Nido qualificati, in possesso di adeguate competenze e conoscenze, che saranno chiamati ad operare presso gli asili nido del Comune di Genova. L’attività dell’assistente nel nido d’infanzia è rivolta ai bambini di età fino ai tre anni. La professionalità di Assistente Asili Nido è caratterizzata da un alto grado di complessità e di responsabilità, presuppone il possesso di conoscenze pedagogiche, psicologiche, sociologiche, metodologiche e didattiche, in particolare riferite alla fascia d’età fino a tre anni, nonché padronanza di specifiche competenze culturali unite ad un’aperta disponibilità alla relazione educativa con i bambini.

REQUISITI RICHIESTI E COMPETENZE

L’Assistente Asili Nido dovrà esprimere professionalità e competenza in rapporto alle seguenti aree, come indicate e contenute nel Manifesto Pedagogico del Comune di Genova.

Nei confronti della bambina e del bambino:

 disponibilità alla relazione educativa, attenzione agli aspetti legati alla cura e all’accudimento, alle modalità di comunicazione, di socializzazione e di conoscenza dei bambini in età di nido;

 capacità di attenzione alle richieste dei singoli bambini, in particolare ai bisogni dei bambini svantaggiati e diversamente abili;

 dovrà favorire l’instaurarsi di un clima educativo che riconosca la bambina e il bambino come soggetto attivo e competente, che giunge al nido con una sua storia di relazioni e di esperienze che influenzano le sue modalità relazionali e di

apprendimento;

 dovrà dimostrare attitudine alla realizzazione di interventi educativi finalizzati allo sviluppo di potenzialità, abilità e attitudini della singola bambina e del singolo bambino, nel rispetto delle diversità e dei tempi individuali;

 dovrà avere capacità di organizzare esperienze sociali, cognitive e ludiche che favoriscano nei bambini lo sviluppo dell’autonomia e di competenze;

 dovrà avere la capacità di riconoscere nel bambino un soggetto attivo e competente, co-protagonista del suo processo di crescita;

 dovrà possedere capacità di programmare strategie ed attività, che rispondano ai bisogni del singolo e del gruppo;

 dovrà possedere capacità di gestire rapporti individualizzati ponendo attenzione agli aspetti comunicativi e relazionali.

Nei confronti del contesto scolastico – educativo:

 dovrà saper gestire la collegialità nei diversi momenti della programmazione, della realizzazione delle attività e della valutazione, impegnandosi ad operare in termini di corresponsabilità, cooperazione e condivisione con tutte le figure educative nell’ambito scolastico/educativo in cui sarà assegnata/o;

 dovrà possedere le conoscenze di pratiche pedagogiche relative all’osservazione, alla valutazione ed alla documentazione;

 dovrà possedere la capacità di coniugare la pratica quotidiana con la costante riflessione sui significati dell’agire educativo e la disponibilità ad acquisire nuove competenze in una dimensione di curiosità, ricerca e sensibilità ai cambiamenti sociali e culturali;

 dovrà possedere la capacità di organizzare e qualificare gli spazi attraverso la strutturazione con arredi e materiali al fine di consentire ai bambini di vivere adeguate opportunità ed esperienze qualitative e formative;

 dovrà avere la capacità di lavorare in gruppo;

Nei confronti delle famiglie:

 dovrà possedere la capacità di instaurare un rapporto di dialogo con le famiglie volto a valorizzarne le risorse educative al fine di avviare forme di collaborazione che contribuiscano a definire linee educative condivise e a costruire un progetto che risponda ai bisogni del bambino;

Nei confronti del contesto extra-scolastico:

 dovrà possedere la capacità di gestire i rapporti con l’esterno, assumere responsabilità e instaurare un rapporto partecipativo reale;

 dovrà possedere la capacità di programmare momenti di confronto e collaborazione con altri servizi presenti sul territorio, quali l’equipe sociosanitarie e psico-pedagogiche;

 dovrà attivare progetti di continuità educativa con le altre istituzioni scolastico-educative;

Oltre ai normali requisiti per accedere ad un pubblico impiego è richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli di studio (DGR 222/2015 – D.Lgs. 65/2017):

– laurea triennale in “Scienze dell’Educazione e della Formazione” (classe 18 D.M. 509/99 o classe L-19 D.M. 270/04)

Se conseguiti entro l’Anno Scolastico 2013/2014, uno dei seguenti titoli:

a) diploma di abilitazione all’insegnamento nelle scuole di grado preparatorio;

b) diploma di Dirigente di Comunità, rilasciato dall’istituto Tecnico Femminile;

c) maturità magistrale o diploma di maturità rilasciato dal liceo socio-psico-pedagogico (se rilasciato entro l’anno 2001/2002);

d) assistente di comunità infantili;

e) diploma di laurea o specializzazione in pedagogia, psicologia o diploma di laurea in Scienze dell’Educazione o della Formazione;

f) diplomi di formazione professionale regionale, appositamente istituiti su figure professionali idonee ed inserite nel repertorio delle professioni;

g) titoli equipollenti, equiparati o riconosciuti ai sensi di legge. Per i candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, l’assunzione sarà subordinata al rilascio, da parte delle autorità competenti, del provvedimento di equivalenza, del titolo di studio posseduto, al titolo di studio richiesto dal presente avviso di selezione, così come previsto dall’art. 38 del D.Lgs. 30.03.2001, n. 165.

In tal caso, il candidato deve espressamente dichiarare, nella propria domanda di partecipazione, pena esclusione, di aver avviato l’iter procedurale, per l’equivalenza del proprio titolo di studio, previsto dalla richiamata normativa.

assistenti asili nido

Assistenti asili nido – COME FARE DOMANDA

Le domande di partecipazione alla selezione, dovranno essere redatte esclusivamente per via telematica collegandosi qui entro le ore 24 del giorno 11 febbraio 2019.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per scaricare il bando per Assistenti asili nido clicca qui.

 

Autore

Lascia un nuovo commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.